Martedì Gen 22

Home Studio Recording a 64 bit (I parte): siete pronti per la rivoluzione?

Scritto da kurtz Sabato 08 Agosto 2009 01:00
Educational - Articoli
Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

64 bit

La possibilità di utilizzare un sistema operativo a 64 bit non è sicuramente una novità di questi giorni; la nuova tecnologia, già da qualche anno a disposizione dei sistemi server e di architetture votate allo svolgimento di compiti più complessi, è ora alla portata di tutti.

Di più, vista l’ampia diffusione di processori a 64 bit e il rilascio, da parte di Steinberg, di una versione di Cubase, compilata a 64 bit, abbiamo finalmente l’opportunità di scoprire un nuovo mondo all’interno del quale realizzare progetti audio più complessi ed utilizzare strumenti più sofisticati e precisi.

Di che cosa abbiamo bisogno per realizzare un Project Studio in grado di sfruttare appieno la nuova tecnologia? Vale la pena abbandonare il sistema a 32 bit? E quali sono i pro e i contro delle due architetture applicate alle tecnologie informatico-musicali?

A queste ed altre domande risponderò nel corso del presente articolo organizzato in diverse puntate

Il principale vantaggio offerto da un sistema a 64 bit è rappresentato sicuramente dall’abbattimento del limite di utilizzo della RAM, rappresentato, nei sistemi a 32 bit, da un massimo di 4GB. In pratica, però, tale limite si riduce a circa 3GB di RAM effettivamente utilizzabile, a seconda del sistema operativo e dell’hardware a propria disposizione.

Rimanendo in ambito Microsoft, un sistema operativo Windows Vista a 64 bit – o la sua più recente evoluzione Windows 7 – è, invece, in grado di indirizzare oltre 128 GB di RAM!!

Leggi tutto: Home Studio Recording a 64 bit (I parte): siete pronti per la rivoluzione?

 

Comprendere e gestire la latenza in/out

Scritto da kurtz Venerdì 07 Agosto 2009 10:53
Educational - Articoli
Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

In ambito Computer Music, per LATENZA si intende il ritardo che intercorre tra la generazione di un evento (sia esso la pressione di un tasto sulla tastiera o l’emissione di un suono vocale verso un microfono) e la riproduzione di quest’ultimo attraverso il sistema di monitoring in uso (casse acustiche o cuffie).

Tale evento si presume abbia luogo all’interno di un sistema di hard-disk recording, oggi – nella sua forma più semplice e comune – rappresentato da un PC dotato di scheda audio, le cui risorse (BAIOS, altrimenti dette INs, OUTs, DSP oppure, volendo esplicitare l'acronimo, Basic Input Output System) siano a disposizione di un sequencer software (es. Cubase).

 

Leggi tutto: Comprendere e gestire la latenza in/out

Schede Audio e connessioni firewire – problemi di compatibilità - soluzioni

Scritto da Administrator Martedì 21 Luglio 2009 16:21
Educational - Articoli
Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Schede Audio e connessioni firewire – problemi di compatibilità - soluzioni 

Se state leggendo questo articolo, probabilmente, siete alla ricerca di una soluzione all’annoso problema di compatibilità che affligge alcune schede audio con interfaccia firewire al momento in cui vengono connesse al PC tramite l’apposita porta 1394a (firewire 400 – 6 pin) o al notebook a mezzo porta firewire 400 solitamente a 4 pin.
Non è raro, infatti, il verificarsi di messaggi di errore da parte del sistema operativo, del software di gestione della scheda audio o del sequencer utilizzato per la registrazione/riproduzione, non appena si connette la periferica al computer in nostro possesso. In taluni casi, pur in assenza del verificarsi dei suddetti messaggi, si è posti di fronte ad imprevisti malfunzionamenti che si concretizzano nei cosiddetti “glitch” audio (fastidiosi rumori digitali), fruscii o scariche. Insomma, la carrellata dei sintomi che ci avvisano della mancata compatibilità oggetto del presente articolo, è abbastanza copiosa.

Leggi tutto: Schede Audio e connessioni firewire – problemi di compatibilità - soluzioni

Assemblare una DAW (v. 2007)

Scritto da kurtz Giovedì 15 Marzo 2007 01:00
Educational - Articoli
Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Scopo di questo articolo è fornire una panoramica delle possibilità offerte dall'attuale tecnologia informatica ai fini della costruzione di una macchina ottimizzata per l'utilizzo in ambito musicale.

Le scelte colorate in rosso evidenziano la soluzione adottata da chi scrive e si precisa, tuttavia, che nessuna preferenza è stata determinata in base ad un accordo con una azienda particolare. Piuttosto si è privilegiata, oltre che la performance e il rapporto qualità prezzo dei prodotti, la loro reale reperibilità nel nostro paese/mercato.

Scelta della piattaforma

La presente analisi è condotta su piattaforma Windows pertanto non verranno prese in considerazione le soluzioni basate su sistemi operativi Mac. La prima scelta da compiere (che determinerà, di conseguenza, l'acquisto delle restanti componenti di una DAW) è quella del chipset. Il chipset rappresenta l'intera architettura tecnologica racchiusa all'interno della scheda madre in esso sono contenute le potenzialità e le caratteristiche di cui sarà dotata la nostra workstation (tipo di rete, interfaccia e velocità dei dischi, presenza o assenza di RAID, tipo di RAM supportata, capacità del bus di sistema, supporto di processori a doppio osingolo core, etc). Leggete attentamente le caratteristiche del chipset - e quindi della scheda madre sulle cui specifiche è stata costruita - e assicuratevi che il prossimo acquisto soddisfi le vostre esigenze operative.

Leggi tutto: Assemblare una DAW (v. 2007)

Pagina 3 di 3

Abbonati alle nostre news
LatenzaZero RSS Feeds

Articoli Top

Acquista la musica
di Kurtz su

BEATPORT-Logo

Sponsored Links

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza . Cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information